Modica è una città barocca che si trova a sud est della Sicilia (2022)

Città barocca del Val di Noto, Modica si trova nel sud est della Sicilia e fa parte delle città patrimonio mondiale UNESCO dal 2002.
Si tratta di una città di origine neolitica, capitale di un’antica e potente Contea, che vanta un ricco repertorio di specialità gastronomiche, oltre a un grande patrimonio artistico e culturale. Oggi è nota soprattutto per la produzione del tipico cioccolato di derivazione azteca.
Il centro storico della città, interamente ricostruita a seguito del terremoto del 1693, è suddiviso in due grandi quartieri: Modica Alta e Modica Bassa. Oggi camminare per le vie di Modica significa fare un percorso intriso di storia tra palazzi tardobarocchi, chiese con maestose gradinate e grandi capolavori.
Le campagne del modicano, caratterizzate da una fitta rete di “muri a secco” che delimitano gli appezzamenti di terreno, sono trapunti di maestosi carrubi, ulivi e fichi d’India e regalano paesaggi davvero suggestivi.
Modica è la località perfetta per una vacanza in Sicilia, un ottimo punto di partenza per visitare le città barocche del Val di Noto e fare un tuffo nelle acque limpide delle sue coste ricche di spiagge dorate.

Cosa vedere a Modica: tra le vie del quartiere barocco

Curioso di visitare Modica e il suo centro storico?
Scopri con noi i suoi tesori e prendi nota dei percorsi più belli per pianificare la tua vacanza.
Il centro urbano della città ha una conformazione davvero particolare e si estende lungo una vallata per poi inerpicarsi sulle colline che la circondano. Lungo i costoni calcarei, tipici di questo territorio, gli abitanti hanno letteralmente “scavato” abitazioni e tombe nel corso dei secoli, tant’è che oggi si contano circa 700 grotte.
Visita la necropoli del Quartiriccio, in pieno centro storico, e il quartiere Vignazza, con alcune decine di tombe a forno scavate nella roccia, risalenti al 2200 a.C.
Il centro storico è un labirinto di casette, viuzze e lunghe scale avviluppate intorno allo sperone della collina del Pizzo, sul quale poggiava il Castello.
Le principali chiese, come il Duomo di San Giorgio e la Chiesa di San Pietro, solitamente non si affacciano su piazze, ma su imponenti e scenografiche scalinate che si inerpicano su per i pendii. Lo stile prevalente dei monumenti è quello comunemente identificato come tardo barocco.

Monumenti e chiese

Modica conserva un numero di chiese così elevato, da essere stata soprannominata “la città delle cento chiese”. Noi ti consigliamo le più belle e interessanti dal punto di vista architettonico, oltre ad alcuni dei più notevoli palazzi nobiliari della città.

Il Duomo di San Giorgio è la chiesa più imponente e maestosa della città, spesso indicata come monumento simbolo del barocco siciliano.


Modica -Duomo di San Giorgio

La chiesa di San Giorgio, facente parte dei monumenti UNESCO della città, è il risultato finale di varie e sapienti ricostruzioni avvenuti a seguito di disastrosi terremoti, il più grave dei quali fu quello del 1693. Rimarrai attonito osservando la cupola alta ben 36 m e percorrendo la scenografica scalinata di 164 gradini.
Una piccola curiosità: se vuoi ammirare la spettacolare vista della chiesa con la sua imponente scalinata, recati sul colle di fronte, su cui sorge il quartiere Cartellone.
Sul lato sinistro del Duomo di San Giorgio si trova Palazzo Polara, residenza nobiliare di fine settecento in stile tardo barocco, sul cui frontone spicca lo stemma della famiglia con la stella polare.
Salendo ancora più in alto si raggiunge Pizzo Belvedere, da cui è possibile godersi una bellissima vista della città.

Modica - Chiesa di San Pietro

La Chiesa di San Pietro è la più importante della città, insieme al Duomo di San Giorgio. Entrambe hanno, infatti, il titolo di Chiesa Madre. Questa dualità è simbolo di un’antica rivalità tra i due rioni a cui queste parrocchie facevano capo.
Una visita merita la Chiesa di Santa Maria del Gesù e il suo chiostro, insieme di un complesso conventuale risalente alla seconda metà del Quattrocento.
Uno dei più interessanti palazzi signorili di Modica è Palazzo Grimaldi, che rappresenta il più bell'esempio di edificio in stile neorinascimentale fra quelli che si affacciano sul centro storico e luogo di esposizioni d'arte.

La Chiesa di San Giovanni Evangelista si trova a Modica Alta e presenta una bellissima facciata in stile tardo barocco con una maestosa e ampia scalinata che precede l’ingresso.

Un altro meraviglioso edificio in stile barocco è l’ex Monastero delle Benedettine, oggi Palazzo della Cultura, che ospita il Museo Civico Archeologico e una collezione di quadri appartenuta al poeta siciliano Salvatore Quasimodo.

La Chiesa del Carmineconserva alcuni elementi precedenti al terremoto del 1693, tra cui un portale risalente al 1300. Si tratta, infatti, di uno dei pochissimi monumenti che resistettero al tremendo sisma, che devastò gran parte della Sicilia orientale

La Chiesa di Santa Maria di Betlem è una delle tre antiche collegiate della città e risale al XIV secolo. La sua Cappella Palatina è un Monumento Nazionale facente parte dell’elenco dei beni da salvaguardare, istituito intorno al 1930 dal governo del Regno d'Italia. Molto interessante dal punto di vista architettonico è il Portale De Leva, in stile gotico risalente ai primi del ‘300.

Va infine visitata la Chiesa di Santa Maria del Gesù col suo splendido chiostro in gotico Catalano, in piazza del Gesù a Modica Alta.

Se hai più di un giorno di tempo a disposizione per visitare Modica, di seguito ti indichiamo alcuni luoghi interessanti situati poco fuori dal centro storico.

Su uno dei colli che si affacciano sul centro storico si erge il settecentesco convento dei Frati Cappuccini. Vale la pena visitare questa bellissima costruzione francescana perfettamente conservata, il suo chiostro e la Chiesa di San Francesco.

Il Teatro Garibaldi, un bel palazzo ottocentesco, offre spettacoli di teatro e musica.

Modica - La torre dell’orologio

Il Castello dei Conti, una fortificazione costruita in cima ad una rupe rocciosa con mura a strapiombo, ha rappresentato per tanti secoli la sede del potere politico e amministrativo di quella che fu la Contea di Modica. Antistante al castello si trova la settecentesca torre dell’orologio, sorta sopra una torre di avvistamento medievale.

Oggi la torre dell’orologio è diventata uno dei simboli della città che potrai trovare nei negozietti sotto forma piccolo souvenir da portare a casa.

Cosa vedere nei dintorni

Modica è la base ideale per esplorare l'affascinante Sud/Est della Sicilia con il suo splendido mare, la natura e la storia.

Il territorio di Modica è disseminato di aree archeologiche e naturalistiche di grande interesse.
La Cava d’Ispica raccoglie, in 13 km di lunghezza, numerose testimonianze di epoche diverse: dalle grotticelle sicule a forno dell’età del bronzo, alle catacombe cristiane del V secolo d.C., oltre agli affreschi rupestri della “Grotta dei Santi” e ai ruderi della chiesetta bizantina di S. Pancrati. Notevole la catacomba della Larderia, un cimitero ipogeico che conserva ben 464 tombe suddivise in tre gallerie sotterranee. Il sito è in effetti una vera e propria “città nella roccia”, dove nei pressi delle grotte abitate dagli uomini e dagli animali domestici, ce ne erano altre adibite a magazzini, o a luoghi di culto con altari e affreschi sulla nuda roccia. Molto bella anche dal punto di vista naturalistico, la cava si presta a passeggiate e trekking. Presenta, infatti, una vegetazione particolarmente rigogliosa popolata da tantissime specie di uccelli.
Nelle vicinanze di Cava d’Ispica si estende Cava Lazzaro, anch’essa ricca di grotte e percorsi naturalistici. Qui sono stati rinvenuti preziosi reperti conservati al Museo Civico di Modica.
E infine, Cava dei Servi: un alternarsi di pareti rocciose a strapiombo, zone pianeggianti e gole profonde in cui scorre il torrente Tellesimo. L’area che fa parte del Parco Forestale è di facile accesso e ideale per passeggiate naturalistiche.
Per chi ha voglia di mare, le zone balneari di Modica offrono bellissime spiagge di sabbia dorata, come quelle di Marina di Modica Maganuco Pozzallo e sopratutto la bellissima spiaggia di Sampieri con sullo sfondo l'antica fornace dove sono stati ambientati più episodi del commissario Montalbano. Sono spiagge attrezzate e sono caratterizzate da acque cristalline e fondali bassi, ideali per una vacanza in famiglia con bambini.
A pochi chilometri di distanza, potrai visitare le bellissime città barocche del Val di Noto: Scicli, Ragusa Ibla e Noto. Da Modica è facile raggiungere anche Siracusa, Marzamemi e le sue splendide località balneari, come la Riserva di Vendicari, l'Isola delle Correnti e l'Isola di Capopasserocon la suaFortezza di Carlo Vche segna il passaggio dal Mar Ionio al Mar Mediterraneo.

DISTANZE per alcuni siti interessanti:

Scicli 10 km, Cava d'Ispica 10 km, Ragusa Ibla 17 km, Pozzallo 18 km, Marina di Modica 19 km, Sampieri 19 Km, Noto 37 km, Palazzuolo Acreide 39 km, Siracusa 71 km, Caltagirone 76 km, Catania 120 km, Agrigento (Valle dei Templi e la Scala dei Turchi) 150 km, Piazza Armerina (mosaici romani della Villa Romana del Casale) a 100 km.

L'aeroporto più vicino è Comiso 43 Km, 40 minuti in macchina. L'aeroporto di Catania dista 120 Km, 1h e 30 min circa. Dagli aeroporti ci autobus che li collegano a Modica.

Top Articles

Latest Posts

Article information

Author: Madonna Wisozk

Last Updated: 11/07/2022

Views: 6200

Rating: 4.8 / 5 (68 voted)

Reviews: 91% of readers found this page helpful

Author information

Name: Madonna Wisozk

Birthday: 2001-02-23

Address: 656 Gerhold Summit, Sidneyberg, FL 78179-2512

Phone: +6742282696652

Job: Customer Banking Liaison

Hobby: Flower arranging, Yo-yoing, Tai chi, Rowing, Macrame, Urban exploration, Knife making

Introduction: My name is Madonna Wisozk, I am a attractive, healthy, thoughtful, faithful, open, vivacious, zany person who loves writing and wants to share my knowledge and understanding with you.